Sandro Tonali e il paragone con Andrea Pirlo, un millennial in azzurro

Rufina Vignone
Novembre 11, 2018

La Nazionale Under 21 potrebbe addirittura andargli stretta, perché Roberto Mancini sembrerebbe pensare ad una sua convocazione in Nazionale maggiore in vista del doppio impegno con Portogallo (Nations League) e Stati Uniti (amichevole). O meglio, Aurelio De Laurentiis, presidente degli azzurri, pazzo per il centrocampista del Brescia.

Un po' per il look, un po' perché sempre nel Brescia anche Andrea Pirlo esordì tra i professionisti, lui, probabilmente il miglior regista che il calcio ricordi, a 17 anni, 3 mesi e 5 giorni. Le sue prestazioni di alto livello sono condite anche da due gol, di cui il primo realizzato all'Arechi contro la Salernitana con un sinistro potente dalla distanza. Chiuderà la stagione 2017/18 con 19 presenze, 2 reti e 2 assist. Nonostante i suoi 173 cm è molto bravo nei contrasti anche se ha molto da migliorare nella fase di non possesso.

TONALI, L'INTERESSAMENTO DELLE BIG - Il nome di Sandro Tonali è diventato ricorrente sui taccuini delle big italiane ed europee.

Come riportato dal quotidiano campano "Il Mattino", Tonali è da tempo nel mirino di De Laurentiis e Giuntoli: pronti a far di tutto per strapparlo alla concorrenza.

Sandro Tonali nasce a Lodi in Italia l'8 maggio 2000.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE