Pernigotti chiude a Novi Ligure. Sindacalista: 'Nessun preavviso, gianduiotti prodotti in Turchia'

Paterniano Del Favero
Novembre 9, 2018

Molte produzioni dell'azienda dolciaria piemontese si trovano ora in Turchia, mentre nessuno degli impianti di Novi Ligure era stato potenziato, e non ne erano stati realizzati altri, nemmeno per i nuovi prodotti promessi e mai visti. Nell'etichetta c'è scritto, anche se in caratteri piccoli, "made in TR", che è appunto la sigla automobilistica della Turchia.

"Siamo fieri di aver acquisito Pernigotti, marchio ricco di storia e fascino che identifica nel mondo la gianduia e il torrone italiano".

Speranze che i due fratelli Toksoz tornino sui loro passi? L'azienda, fondata nel 1860 e famosa per il gianduiotto, licenzierà 100 delle 200 persone che impiega (50 alla produzione nello stabilimento che verrà chiuso e le restanti nel marketing e nell'amministrazione). "Dopo l'ultima riunione di fine giugno, in cui ci erano stati prospettati risultati in negativo per l'azienda, avevamo chiesto che intervenisse almeno un esponente della famiglia Toksoz".

Dopo circa 160 anni di storia la Pernigotti, dal 2013 di proprietà del gruppo turco Tuksoz, chiuderà la storica sede di Novi Ligure.

Un centinaio i lavoratori destinati a perdere il posto. "In quattro anni non siamo mai riusciti ad avere un interlocutore - spiega Roberto Da Mari, rsu di Cgil - più volte abbiamo denunciato una gestione che accumulava deficit di anno in anno". I pochi impiegati del settore commerciale che rimarranno saranno trasferiti a Milano.

"Vogliono licenziare e chiedere la cassa integrazione per cessazione di attività appena reintrodotta tramite il decreto Genova". "I sindacati annunciano la massima mobilitazione: in mattinata l'incontro il sindaco Rocchino Muliere (Pd), poi l'assemblea di tutti i lavoratori, quindi si deciderà che fare, forse uno sciopero a oltranza", conclude La Stampa, "ci sono le avvisaglie di una dura battaglia, anche se la salvezza della Pernigotti appare molto difficile". Da lì in poi il marchio si afferma come una delle più grandi realtà dolciarie del Paese.

La mostarda e il classico torrone di Natale sono i piatti forti dell'azienda Pernigotti, che inizia a esportare i suoi dolci in molte città del nuovo Regno d'Italia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE