Campagna vaccinale contro l'influenza stagionale 2018 al via nel Pavese

Barsaba Taglieri
Novembre 9, 2018

Motivo in più, raccomandano le istituzioni sanitarie, per vaccinarsi: a disposizione ci sono vaccini quadrivalenti, di più ampio utilizzo, e il trivalente adiuvato per anziani con patologie di base importanti o grandi anziani (over 74 anni). La percentuale è lontana dall'obiettivo del 75% ma superiore alla media nazionale che è del 52 per cento.

Il direttore del Dipartimento Politiche della Salute della Regione Puglia Giancarlo Ruscitti ha ufficialmente avviato questa mattina la campagna vaccinale antinfluenzale 2018/2019 della Regione Puglia, "Non lasciarti influenzare" con lo specifico obiettivo di richiamare l'importanza della vaccinazione per il raggiungimento dell'obiettivo di sanità pubblica, di riduzione cioè del tasso di incidenza dell'influenza e delle sue complicanze.

"L'anno scorso abbiamo avuto una curva epidemica elevatissima ma la popolazione non era vaccinata in maniera adeguata", ha spiegato Cinzia Germinario, responsabile Osservatorio Epidemiologico regionale.

"Occorre assolutamente evitare ricoveri inappropriati e restare in ospedale 10-15 giorni è assolutamente non consigliabile, ha dichiarato Ruscitti". Nel 2017 il numero di pugliesi a letto con l'influenza è stato di 500mila unità, il 12% di tutta la popolazione. "Dobbiamo vaccinarci e dobbiamo farlo tutti- ha proseguito il direttore del Dipartimento Politiche della Salute della Regione- I vaccini per l'influenza sono sicuri e affidabili e riescono a domare molti dei sintomi che affliggono i potenziali ammalati".

Intervenuto in conferenza stampa anche Luigi Nigri, vicepresidente della federazione Italiana medici pediatri, che ha evidenziato come nonostante gli anziani siano i più esposti al rischio, in realtà i bambini, da untori, possano veicolare il virus.

I centri vaccinali ASST potranno offrire il vaccino a pagamento ai soggetti NON inclusi nelle categorie di rischio, ma solo in subordine a queste ultime, a cui è riservata la priorità di offerta, e previo appuntamento.

Dallo scorso 30 ottobre è stata diramata a tutte le aziende ospedaliere ed universitarie della Regione Puglia, la circolare annuale nella quale sono formulati gli indirizzi regionali e i recepimenti degli indirizzi ministeriali. La stessa autoemoteca sarà presente nelle altre sedi regionali nei giorni successivi fino al 9 novembre.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE