Australia, accoltella passanti in strada a Melbourne: un morto. Isis rivendica

Bruno Cirelli
Novembre 9, 2018

9 novembre 2018 Melbourne, uomo accoltella passanti: il drammatico corpo a corpo con la polizia Un uomo ha fatto esplodere la sua auto a Melbourne, in Australia, e poi ha accoltellato diverse persone prima di aggredire anche i poliziotti intervenuti per fermarlo.

L'Isis, tramite la sua agenzia Amaq, ha rivendicato l'attacco di oggi a Melbourne, in Australia.

La zona è stata chiusa degli agenti intervenuti dopo aver ricevuto una prima segnalazione intorno alle 16.20 (ora locale). Secondo la polizia ci sarebbe un morto. In un primo momento si era diffusa la notizia, poi smentita, dell'uccisione dell'uomo da parte della polizia. Secondo altre versioni l'uomo ha lanciato la sua auto contro un centro commerciale e poi le ha dato fuoco.

L'assalitore, secondo il racconto dei testimoni, ha cominciato ad attaccare dei pedoni vicino al suo pick-up in fiamme, che aveva guidato fino al centro della città.

Centinaia di agenti sono accorsi sul posto. A quel punto un poliziotto ha sparato contro l'attentatore, colpendolo al petto. Per mettere in sicurezza la zona, tuttavia, la polizia dello Stato di Victoria ha diffuso questo tweet: "La dinamica dei fatti è ancora da chiarire". Da quanto trapela, inoltre, gli agenti non starebbero ricercando altri complici dell'attentato. Nella sua auto sono state ritrovate alcune bombole di gas.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE