Calo del M5s, riparte il Pd: ecco i dati del sondaggio

Bruno Cirelli
Novembre 7, 2018

Ma lo stesso Bonafede si sarebbe opposto, ricordando di essersi "impegnato pubblicamente sul tema a Viareggio" e osservando che lo slittamento, con la legge di bilancio che entra nel vivo, sposterebbe la prescrizione come minimo a gennaio.

Il confronto tra Movimento 5 Stelle e la Lega sulla prescrizione legata al ddl corruzione, in discussione alla Camera, è aperto ma trapela ottimismo sul fatto che si troverà una soluzione sull'emendamento.

"Il contratto si deve rispettare e poi non si deve criticare". Fare ciò che si dice è sempre una buona idea se si è politici, lo è ancor di più in una nazione come l'Italia nella quale la fiducia nei confronti dei partiti e del Parlamento non supera da anni il 10%.

Roma - Una riunione al ministero della Giustizia con il Guardasigilli, Alfonso Bonafede, e parlamentari della Lega e del Movimento 5 stelle per cercare un'intesa sul nodo prescrizione. E' quanto si legge in una nota del gruppo di Forza Italia al Senato.

Il sottosegretario leghista, Giancarlo Giorgetti, aveva parlato di complicazioni in merito al reddito di cittadinanza, ma Di Maio è pronto a replicare. Luigi di Maio faccia una dichiarazione sulle sue vere intenzioni perché le sue promesse me le ha fatte viso a viso e le hanno ascoltate milioni di lavoratori del settore, che proprio come i no TAP lo avevano votato in larga parte per cambiare questo stato di cose e lo strapotere delle multinazionali. Poi si lascia scappare un "sono buono e caro ma adesso mi sto stancando": parole che fanno scattare il livello di guardia all'interno del Movimento e che segnano quanto sia surriscaldato il clima nella maggioranza di governo.

Il capo politico dei Cinque Stelle comunque si prepara all'incontro decisivo con Matteo Salvini, diventato ormai dirimente e improcrastinabile, e lo fa aggiornandosi con i "suoi" ministri. "Pensavo alla Napoli-Bari oppure alla Tav in Sicilia".

Nessun timore di perdere consensi elettorali per la questione del gasdotto Tap. I toni sono saliti anche perché la notizia dello slittamento dei lavori di un'ora e mezza - cioè alle 12,30 - è stata comunicato via sms con ampio ritardo rispetto all'inizio previsto dei lavori.

In serata sono arrivate anche le dichiarazioni del vicepremier Matteo Salvini, che sembra voler placare le polemiche: "La riforma della giustizia, e anche della prescrizione, sono nel contratto di governo e diventeranno realtà: mettere in galera mafiosi e corrotti è una priorità della Lega".

Infine, sulla riduzione dello stipendio dei parlamentari: "Credo che tredicimila euro di stipendio sommando le varie voci siano troppi". Siamo tutti consapevoli che, in una grande metropoli, la concorrenza possa migliorare la qualità dei servizi e - ad esempio per i trasporti - attrarre gli investimenti necessari per nuovi autobus, tram, treni e metropolitane.

Sondaggi politici, l'analisi realizzata da Ipsos per il Corriere della Sera conferma il trend degli ultimi mesi: Lega in crescita esponenziale, Partito Democratico in declino e Movimento 5 Stelle 'depredato'.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE