La versione di Elisa Isoardi: perché è finita con Matteo Salvini

Ausiliatrice Cristiano
Novembre 5, 2018

"Non è quello che ci siamo dati a mancarmi, ma quello che avremmo dovuto darci ancora", è con questa frase struggente che Elisa Isoardi ha annunciato al pubblico social la fine della storia con Matteo Salvini. Musica, poesia e monologhi di filosofia comica.

Gio Evan, all'anagrafe Giovanni Giancaspro, è nato il 21 aprile 1988 in Italia. Giusto per intenderci. In molti si sono chiesti quanto sia poesia una poesia "venduta" così sui social, evidentemente a pochissimi importa il mezzo, dato il successo del ragazzo che ha all'attivo già cinque romanzi (l'ultimo, "Capita a volte che ti penso sempre", edito da Rizzoli, è stato ristampato quattro volte in nove mesi) e un album, "Biglietto di solo ritorno" che supera ampiamente il milione di ascolti su Spotify.

La conduttrice è infatti perseguitata da un uomo che la bombarda con deliranti lettere d'amore e che in più di un'occasione ha tentato di spacciarsi per il suo compagno e di venire in contatto con lei. Qui ha studiato accanto a maestri e sciamani del posto, dai quali ha ricevuto "iniziazioni sciamaniche e attivazioni al mondo vibrazionale e terapeutico".

L'amore ai tempi di Gio Evan. Si avvicina così "al surrealismo, al nonsense, al gioco sacro, alla parola-terapia e al lavoro sull'anima tramite le potenze dell'arte". Nel 2012 ha fondato "Le scarpe del vento", progetto musicale dove scrive canta e suona la chitarra. Pubblica indipendentemente il suo primo disco Cranioterapia, un cantautorato onirico, accompagnato a tratti da armonie blues. Nel 2014 esce il secondo libro e primo romanzo La bella maniera, mentre nel 2015 Scrive e dirige OH ISSA - Salvo per un cielo. Nello stesso anno pubblica con Narcisuss il suo terzo libro Teorema di un salto, poesie ragionatissime metafisiche. Nel 2016 arriva il suo quarto libro "Passa a sorprendermi". E ha preferito confermare tutto da sé.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE