Serie A, Fiorentina-Roma 1-1: Veretout illude la viola, Florenzi agguanta il pareggio

Rufina Vignone
Novembre 4, 2018

La conseguenza è la striscia di pareggi che ha contraddistinto il mese di ottobre della Fiorentina, con una classifica che si è fatta col passare del tempo un po' meno entusiasmante. Quando giochi contro squadre così forti puoi aspettarti che ti possano colpire, era un'occasione da sfruttare, ma ho poco da rimproverare. Nel corso del post-partita il tecnico viola Stefano Pioli si è fermato nella mixed zone dello stadio Artemio Franchi per rispondere alle domande dei giornalisti presenti. Se abbiamo pareggiato le ultime partite è perché dobbiamo migliorare a gestire il vantaggio. Non abbiamo avuto la precisione necessaria a chiudere la partita e magari mancano punti. Abbiamo tenuto testa ad una squadra molto forte.

ZANIOLO E CHIESA PERICOLOSI - Si riparte senza cambi immediati, con Zaniolo - una spanna sopra i compagni - a sfiorare il pari con Lafont reattivo a negargli il gol con un grande intervento.

"Doveva giocare dal primo minuto, poi ha avuto un contrattempo". Lui sa che lo stimo, è un grande professionista e ha qualità. Vogliamo far meglio e di più, ho fatto i complimenti ai ragazzi e molti di loro erano delusi, questo ci deve aiutare a ripartire. Lavora bene e si allena molto bene, lo vedo in crescita, avrebbe giocato lui. Siamo tanti e siamo ambiziosi, ci stiamo giocando ogni partita.

Siete bravi ad analizzare le partite, mi è piaciuto quello che ha detto Florenzi. Benassi aveva preso anche una botta e Dabo mi ha dato la presenza fisica che serviva. Si può dare e non dare, l'arbitro ha scelto così. Gabriel Batistuta è stato a lungo omaggiato dalla curva viola, a ricordo di un attaccante che a Firenze ha lasciato il cuore e alla Roma uno storico scudetto. I miei giocatori erano delusi per l'1-1, questo è un bene. L'occasione (mancata) più importante nella prima fase di gara un tiro di destro di Dzeko, proprio davanti al portiere Lafont, ma finito malamente alto. Tra le difficoltà emerse anche al cospetto dei giallorossi i problemi che si stanno facendo cronici in attacco, con un Simeone che appare sfiduciato in modo preoccupante.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE