Borsa: Milano gira in positivo (+0,5%)

Paterniano Del Favero
Novembre 4, 2018

Fuori dal listino principale Grifal chiude con un +13,64%, mentre Elica cede il 4,59%. Corrono anche le banche nel giorno degli esiti dello stress test, con Banca Generali e Fineco (+4,3%), Bper (+4%), Banco Bpm (+3,6), Unicredit (+3,2%), Ubi (+2,6%) e Intesa (+1%). Il differenziale fra Btp decennale e Bund scende ora sotto quota 290, a quota 289 punti base dopo aver aperto la seduta a 297,8 punti, il livello della chiusura di ieri. Nel Vecchio Continente, a 10 minuti dall'avvio delle negoziazioni, il Cac 40 di Parigi segna +1,31% a 5.152 punti; il Dax di Francoforte avanza dell'1,39% a 11.628; il Ftse 100 di Londra registra +0,79% a 7.170. Il paneuropeo STOXX 600 sale dell'1,2%. Bene anche SALVATORE FERRAGAMO che segna +2,9%.

Intanto diversi i dati macroeconomici che verranno diffusi in giornata. Infine, almeno in Europa, dalla Gran Bretagna leggermente rivisto al ribasso rispetto al mese precedente è l'indice dei direttori degli acquisti del settore costruzioni. A Milano il Ftse Mib avanza dell'1,26% a 19.426, mentre l'All Share +1,21% a 21.369.

Contrastate le altre Borse europee. Ne approfitta per proseguire il recupero Banco Bpm +3,4%. Tenaris dopo aver diffuso i dati relativi al terzo trimestre al di sopra delle attese ha guadagnato l'1,6%, in controtendenza invece i petroliferi che in scia al calo del petrolio hanno chiuso le contrattazioni con pesanti segni meno, -1,78% Eni e -3,4% Saipem, al contrario Fca, sospinta dal dato delle immatricolazioni Usa e in attesa di quello italiano che sarà reso noto oggi, ha fatto registrare un +1,2%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE