Brescia, maestro violenta alunna di 8 anni: arrestato

Bruno Cirelli
Novembre 3, 2018

Un maestro 40enne in servizio in una scuola della Valle Sabbia, infatti, è sospettato di aver avuto attenzioni particolari, palpeggiamenti inclusi, nei confronti di una sua alunna di soli otto anni. L'insegnante è stato arrestato in flagranza di reato, ed ora si trova in carcere mentre attende che inizi il processo che lo vede colpevole di abusi su minore. La denuncia è partita dai familiari della studentessa. Carezze molto intime che la ragazzina ha immediatamente raccontato alla madre e al padre. La piccola ha detto alla mamma e al papà di essere stata palpeggiata dal maestro e di essere oggetto di attenzioni morbose da parte dell'insegnante: parole dopo le quali i genitori si sono rivolti subito alle forze dell'ordine.

Il racconto della bambina è bastato, quindi, agli inquirenti a far scattare le manette al maestro, che è accusato di violenza sessuale.

Dell'intera delicata vicenda ne dà notizia il Giornale di Brescia parlando di come non ci sarebbero stati rapporti completi, ma sarebbe stata la stessa presunta vittima a raccontare tutto ai propri genitori.

Il 40enne attualmente è rinchiuso nel carcere di Canton Mombello, sempre in provincia di Brescia e da indiscrezioni darebbe già stato ascoltato da Elena Stefana, il gip incaricato a seguire la vicenda.

L'insegnante ha negato gli addebiti che gli sono stati contestati al momento dell'arresto dal pubblico ministero di turno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE