Funerale di Sara Anzanello, il fidanzato legge la lettera-testamento della pallavolista

Rufina Vignone
Novembre 2, 2018

Tanti sono venuti in tuta, come lei avrebbe voluto.

Ci hanno provato ad accontentarla i suoi genitori, mamma Nicoletta e papà Valter, seppur visibilmente stravolti da un dolore così grande e insopportabile. Il fidanzato Walter ha letto la lettera-testamento di Sara, sostenuto dalle amiche pallavoliste Rachele Sangiuliano e Raffaella Calloni. In quelle righe, il testamento morale di Sara Anzanello, esempio per tutti di coraggio e di forza, fino all'ultimo.

"Vivere, senza grandi pretese, ma vivere". Sopra il feretro una foto sorridente di Sara e, di fianco, un'altra foto con il pallone da volley. Ho paura. Se volete mandarmi un piccolo pensiero, un po' di energia positiva... sono qui per lottare, mai mollare.

Enorme la folla che è accorsa per dare l'ultimo saluto a Sara, nonostante le condizioni climatiche avverse degli ultimi giorni. Non solo amici e parenti, compagne di squadre o conoscenti, ma anche i tanti tifosi che l'hanno conosciuta e che hanno attraversato la Pianura Padana per poterla salutare un'ultima volta: lo striscione degli amici di Villa Cortese, "Ciao Cap1tano" è stato l'ultimo traguardo tagliato dalla sfortunata campionessa trevigiana.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE