Con troppi grassi nella dieta +24% recidive tumore al seno

Barsaba Taglieri
Ottobre 29, 2018

È dunque dimostrato il ruolo degli stili di vita sani nella cosiddetta prevenzione terziaria, che mira a evitare il ritorno della malattia.

Si tratta di uno dei risultati più importanti emersi nel corso del convegno Carcinoma mammario, traguardi raggiunti e le nuove sfide, che si è tenuto a Roma.

Troppi grassi nella dieta aumentano il rischio di recidive per il tumore al seno. L'attività fisica diventa un elemento fondamentale in grado di ridurre grazie a 150 minuti a settimana il 25% della mortalità nelle donne che hanno già avuto una diagnosi in questo senso.

Attenzione anche al fumo: le donne che hanno abbandonato questa pericolosa abitudine ma che in passato hanno fumato da 20 a 35 sigarette presentano un rischio di ricomparsa di carcinoma della mammella del 22%, del 37% per le fumatrici di più di 35 sigarette e, addirittura, del 41% per coloro che non hanno mai smesso. Sono, invece, 365 le pazienti con una nuova diagnosi di tumore prese in carico dalla struttura coordinata dal professor Gian Vittorio Campus.

L'incontro si colloca all'interno del mese della prevenzione dei tumori al seno alla scoperta dell'esercizio artistico come fonte di sostegno nelle terapie oncologiche. "L'associazione si è dimostrata infatti efficace, portando ad un aumento di sopravvivenza quasi doppio rispetto alle donne trattate con la sola chemioterapia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE