Reddito di cittadinanza, non servirà fare domanda

Paterniano Del Favero
Ottobre 23, 2018

"Aiutateci a fare in modo - ha aggiunto - che non ci sia più paura verso il reddito di cittadinanza".

Il reddito di cittadinanza non dovrà essere richiesto dai cittadini ma sarà lo Stato ad individuare chi ne ha diritto. Non sarà il cittadino che dovrà vagare chiedendo: 'Scusi, ma io ho diritto al reddito?'. Già da qualche giorno agli sportelli dell'Agenzia Piemonte Lavoro si presentano cittadini a chiedere il modulo per poter fare domanda per il contributo e i nostri operatori devono spiegare che ancora non si sa nulla: "il governo deve metterci nelle condizioni di poter dare informazioni chiare ai cittadini". Sarà lo Stato a venire da voi e dire voi avete diritto al reddito di cittadinanza. "Un nuovo paradigma in cui lo Stato ti prende per mano e ti accompagna, ti ridà dignità". L'ultima novità sulla misura fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle è stato annunciata dal vice ministro all'Economia, Laura Castelli parlando dal palco della manifestazione pentastellata di Roma insieme alla catanese Nunzia Catalfo, che presiede la commissione Lavoro del Senato e che è considerata la "madre" del provvedimento. "Il reddito è una misura che cambierà il modo di pensare; è una rivoluzione culturale" non ha esitato a sostenere sempre la sottosegretaria Castelli.

Detto questo, le esponenti M5S hanno ribadito che il meccanismo si baserà sulla ricerca di lavoro e sulla obbligatorietà di sostenere un percorso di riqualificazione professionale.

Dei fondi previsti, 10 miliardi, uno sarà destinato alla riforma dei centri per l'impiego. Inoltre, pare che verrà messo in campo un sistema informativo - una banca dati per far incontrare domanda e offerta - accessibile in ogni momento anche da dispositivo mobile.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE