Diffamò papà Renzi, Travaglio condannato

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 23, 2018

Il giornalista fasanese de Il Fatto Quotidiano assieme alla cronista Gaia Scacciavillani, Peter Gomez (direttore de ilfattoquotidiano.it) e Marco Travaglio, hanno dovuto rispondere del reato di diffamazione per gli articoli apparsi sulla testata giornalistica - online e cartacea - agli inizi del 2016: si riferivano tutti ai legami imprenditoriali di Tiziano Renzi nel mondo degli outlet del lusso ed allora il fatto ebbe rilevanza in quanto Presidente del Consiglio, in quel momento, era proprio il figlio, cioè Matteo Renzi. Il padre dell'ex premier ha vinto la causa civile per diffamazione contro il Fatto. Secondo la sentenza, però, i fatti riportati sono veri e di interesse pubblico, quindi non diffamatori. "Travaglio con i suoi colleghi è stato condannato a pagare a mio padre 95mila euro". Il riferimento, con ogni probabilità, è alla lunga lista di articoli pubblicati dal Fatto Quotidiano sul caso Consip e sulle vicende personali della famiglia dell'ex presidente del Consiglio. Nella fattispecie, si tratta di tre centri commerciali: quello di Leccio Reggello in provincia di Firenze e dei progetti per realizzarne altri due: uno a Sanremo e uno a Fasano. Il giudice ha giudicato diffamatorio anche il contenuto di un articolo apparso on line inerente Banca Etruria e Tiziano Renzi firmato da una giornalista.

"La sentenza del Tribunale civile di Firenze che dà torto al Fatto (cioè al sottoscritto e a una brava collega), imponendoci di versare lo spropositato risarcimento di 95 mila euro a Tiziano Renzi e creando un precedente che mette a rischio la sopravvivenza del nostro giornale, ci costringe a rivolgerci subito a voi lettori". "Deve, dunque, escludersi la natura diffamatoria dell'articolo in oggetto". Il Fatto Quotidiano, come detto, è stato invece condannato a pagare 95mila euro per due singole parole contenute in altrettanti editoriali del direttore Marco Travaglio e per un titolo ritenuto non sufficientemente chiaro su un pezzo giudicato invece veritiero.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE