Uliveto, dalla pubblicità per il volley manca Paola Egonu: è polemica

Rufina Vignone
Ottobre 22, 2018

Arrivo tardi, perché la polemica pare essersi placata, ma durante il weekend sui social network era scoppiato l'affaire Uliveto...

La foto in questione, un'immagine di archivio e non relativa ai Mondiali in Giappone, ha scatenato le polemiche specialmente su Twitter, dove la notizia è salita nei top trend e gli utenti si dividono tra quelli convinti che ci sia uno sfondo razzista e quelli che pensano più a una svista, anche per il fatto che le foto analoghe pubblicate nei giorni scorsi ritraggono la squadra al completo.

Il giorno dopo la finale dei mondiali di pallavolo in Giappone, Acqua Uliveto aveva infatti festeggiato il risultato ottenuto dalle azzurre, la medaglia d'argento, con una pagina sul quotidiano La Repubblica. "Una grande avventura vissuta insieme".

L'acqua Uliveto per festeggiare l'Italia del volley, ha commissionato una pubblicità che ora rischia di diventare un boomerang. "E' bello vedere che il nostro Paese fa dei passi avanti", conclude Paola Egonu.

Sul 29 a 31 al quarto, e quindi sul 2-2, ci stavamo preparando a trasferirci dall'entusiasmo alla delusione, da "Sorelle d'Italia" a "Grazie ragazze" o al micidiale "Brave lo stesso". Come si può verificare sui nostri account Instagram o Facebook o guardando le precedenti pubblicità, sono sempre presenti tutte le atlete. "È assurdo, noi le campionesse come Egonu e Sylla le promuoviamo, siamo davvero sconcertati e amareggiati", ha proseguito. "Spero pero' non sia stato per razzismo, spero sia stata solo la scelta di una foto sbagliata". "Credo sia solo un errore in buona fede", smorza le polemiche Sylla appena atterrata a Malpensa con le altre azzurre - Se sono turbata?

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE