Formaggi ritirati dai supermercati, sono a rischio Escherichia coli: l’ordine del Ministero

Barsaba Taglieri
Ottobre 21, 2018

Per sapere quali sono i formaggi a rischio, vi rimandiamo all'elenco pubblicato qui sotto, nel frattempo, cerchiamo di scoprire meglio questo batterio nocivo per la nostra salute. L'E. Nei lotti di prodotto ritirati sarebbe stata accertata la presenza del batterio. Lo ha annunciato il Ministero della Salute. Sintomi che tendono a manifestarsi entro 40 ore dall'ingestione degli alimenti sospetti.

Le ricerche continueranno nei prossimi giorni per cercare di individuare in caso altre presenze del batterio in questi prodotti. I prodotti richiamati sono nello specifico dei lotti di scamorza bianca a fette con marchio Coop e Cuor di Fette Parmareggio.

È stata lanciata una nuova allerta per un serio rischio microbiologico [VIDEO], e stavolta riguarda la scamorza a marchio Coop e la scamorza a marchio Parmareggio. Chi avesse acquistato i lotti segnalati può riconsegnargli presso il punto vendita di acquisto per il rimborso. Così, è stato disposto l'immediato stop delle vendite per evitare contagi che indurrebbero problemi di salute nei consumatori. Vive da commensale, cioè senza causare danni e anzi collaborando alle funzioni fisiologiche in molti organismi, compreso il corpo umano. Ma esistono anche ceppi di Escherichia coli molto pericolosi.

Coop: lotto numero 25L18341 e data di scadenza 08/11/2018; lotto numero 25L18345 e data di scadenza 12/11/2018. Per il Cuor di Fette Parmareggio si tratta invece dei lotti 25L18345 (12/11/2018) e 25L18345 (17/11/2018).

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare Coop al numero verde 800 805580.

Perché entrambi i prodotti, anche se potrebbe non sembrare a prima vista, sono stati fatti da Parmareggio Spa, nel noto stabilimento di Via Togliatti nella città di Modena.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE