Mondiali di pallavolo, Italia-Serbia 1-3: prima sconfitta per le azzurre

Rufina Vignone
Ottobre 18, 2018

La svolta arriva quando un muro della Danesi permette all'Italia il break con il vantaggio, 11-10, che diventa in maniera decisiva 13-11: alle azzurre basta mantenere le distanze ed arriva così il punto decisivo della Enogu che fa battere il cuore degli sportivi italiani e fa sognare l'impresa Mondiale in Giappone.

Ma l'Italia non si è mai arresa e grazie soprattutto ad una monumentale Egonu capace di infilare ben 36 punti. Nonosante questo passo falso, le ragazze di coach Mazzanti erano già qualificate alla fase delle seminifinali in virtù della gara di ieri vinta conro le padrone di casa.

La formazione nipponica ha incanalato il set sui propri binari, azioni lunghe e tante difese che hanno fatto perdere ritmo a Chirichella e compagne, poco brillante in ricezione.

Il giappone si è mostrato agguerrito in campo, è stata una partita di scambi lunghissimi, più di due ore e venti di gioco: attacchi e contrattacchi, muri e traiettorie millimetriche delle asiatiche. Non crolla però l'Italia che si aggiudica il terzo set 25-23. Palpitante il tie-break con le nipponiche che hanno continuato a mettere in difficoltà col servizio le azzurre, allungando 8-6.

Dopo le semifinali ci sono le due finali. In semifinale troverà una tra Cina e Olanda (che si giocheranno domani il primo posto nella pool H), dopo il 3-2 inflitto dalle olandesi agli Stati Uniti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE