Manovra, Di Maio: "Reddito di cittadinanza imprescindibile ma nessuno scontro con Tria"

Paterniano Del Favero
Ottobre 12, 2018

Tutto come previsto, insomma. Ma c'è anche la flat tax per le Partite IVA da implementare. Ma l'ipotesi di un'accelerazioni con le dimissioni del titolare di via XX Settembre vengono smentite da fonti del Tesoro: "le indiscrezioni apparse oggi sulla stampa su possibili dimissioni del ministro Tria sono prive di fondamento". O c'è o c'è un grave problema per questo governo. Mentre Salvini pare aver compreso l'antifona, per Di Maio - che deve recuperare terreno con la sua base irritata dalla "subalternità" dalla Lega - il discorso è invece più complicato. Infatti, ha aggiunto, "il reddito di cittadinanza aiuta la crescita se è disegnato bene".

Un monito all'Italia in vista della prossima legge di bilancio arriva dal commissario Ue agli Affari economici e monetari, Pierre Moscovici: "L'Italia deve essere credibile, con un bilancio credibile", ha detto.

"E' inutile cercare 3 miliardi in più di deficit se poi ne perdiamo altrettanti sul mercato", è il suo pensiero, una lezione di economia politica riservata ai suoi due editori di riferimento. "Assicurandoci di tenere i conti in ordine, ma lo facciamo".

Il reddito di cittadinanza promesso dal Movimento 5 Stelle prevedeva un assegno di 780 euro mensili ai single che dimostravano di non avere reddito o una cifra inferiore fino ad arrivare a un reddito complessivo di quell'importo. A dirlo è il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, intervistato durante la trasmissione di Rai 3 Carta Bianca. Lo ha dichiarato il ministro dell'Economia, Giovanni Tra, alla Summer School di Confartigianato.

Il punto è che i requisiti per accedere al reddito di cittadinanza - in base alla proposta originaria, che ha un costo di 17 miliardi - sono tali che la platea interessata sarebbe di circa 8 milioni di persone. E il reddito, appunto, si trasformerà in un redditino, come spiega questa mattina la Repubblica. Da qui nasce il "danno" che vede Tria in pericolosa posizione.

Altro che 780euro al mese a testa. "Personalmente spero che si facciano, che il problema si sblocchi, che ci sia una soluzione, anche perché si tratta di grandi collegamenti internazionali".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE