Moto GP, Rossi: "Non mi importa se Marquez batterà i miei record"

Rufina Vignone
Ottobre 10, 2018

Il prossimo appuntamento sarà a Motegi, il 21 ottobre, con Marquez che in caso di arrivo davanti a Dovizioso potrà fregiarsi del quinto titolo iridato. No, non credo proprio (sorride, ndr). "Se Viñales è tornato sul podio e Rossi è tornato quarto dopo essere stato in testa per qualche giro, non vuol dire invece che la crisi della Yamaha sia alle spalle". Rossi ha risposto: "Sì, credo che, se guardiamo i numeri, Marquez possa battere i miei record ma non sono preoccupato, bisogna pensare alla propria carriera e credo che la mia sia buona". "Potevo vincere più Mondiali, forse il più grande rimpianto è non aver vinto il titolo a Valencia nel 2006, quando ho commesso un errore".

L'Hall of Fame del motociclismo secondo il Dottore. Ci sono stati molti grandi piloti nella storia.

Più semplice accorciare le distanze nella classifica delle vittorie nella classe regina, con il trionfo numero 42 Marquez arriva a - 5 da Lorenzo, - 12 da Mike Doohan, - 26 da Giacomo Agostini e a - 47 da Valentino Rossi. Sarebbe bello fare una gara con le leggende e i campioni di diversi periodi, mi piacerebbe correre contro Agostini e sarei molto curioso anche di correre contro gli statunitensi, come Kevin Schwantz e Wayne Rainey.

Questo non è solo da imputare alla capacità dei piloti, ma anche ai loro mezzi, rispettivamente Honda e;Ducati che, grazie alla loro elettronica molto più sofisticata, rendono il tutto possibile. Nomi da leggenda del motociclismo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE