Un importante strumento di Hubble ha smesso di funzionare

Geronimo Vena
Ottobre 9, 2018

In precedenza Hubble aveva ancora quattro giroscopi funzionanti. Le operazioni scientifiche sono tuttavia bloccate e il telescopio si trova in una configurazione stabile che serve al controllo di Terra per correggere il problema e riprendere le operazioni ordinarie.

Il telescopio spaziale Hubble, il nostro occhio sull'Universo dal 1990, a circa 600 km sulle nostre teste, è entrato in "stand-by", una modalità di protezione della sua strumentazione che prevede uno stop alle osservazioni, in quanto un altro dei suoi giroscopi, fondamentali per mantenere l'orientamento del telescopio, si è guastato. Durante la Servicing Mission-4 del 2009, gli astronauti sostituirono i giroscopi vecchi con sei nuovi di zecca. I tre giroscopi restanti sono tecnicamente i migliori in dotazione ad Hubble, quindi ci si aspetta che abbiano una vita operativa significativamente più lunga. Di questi, due sono attualmente in funzione, mentre il terzo all'analisi della telemetria di Hubble mostra di non funzionare al livello richiesto per le operazioni. Rachel Osten, vicecapo missione di Hubble presso lo Space Telescope Science Institute di Baltimora, ha dichiarato: "Abbiamo vissuto un weekend stressante!"

Il malfunzionamento del giroscopio non è stato una sorpresa per la NASA: già da un anno stava esibendo problemi tecnici tipici delle ultimissime fasi del ciclo vitale. Hubble è dotato di sei giroscopi e ha bisogno di almeno tre di loro per funzionare al meglio.

Se anche voi attraversate un momento particolarmente sfortunato procuratevi un portafortuna, costa poco e - non si sa mai - magari caccerà la cattiva sorte!

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE