Perché Google chiude il social Google+

Bruno Cirelli
Ottobre 9, 2018

La società ha cambiato idea dopo che il Wall Street Journal ha pubblicato un'inchiesta in cui parlava proprio della falla di sicurezza dei dati personali degli utenti di Google+. Google avrebbe deciso la scorsa primavera di non comunicare l'incidente temendo danni alla sua reputazione e soprattutto temendo di attirare l'attenzione delle autorità.

La stessa società ha poi precisato che i profili potenzialmenti esposti a intrusioni sono stati 500 mila. Google chiuderà la versione per i suoi consumatori del social network Google+, dopo aver annunciato che i dati del profilo di centinaia di migliaia di utenti (fino a 500.000) sono stati accessibili agli sviluppatori esterni di app, a causa di un bug presente nei suoi sistemi per oltre due anni, tra il 2015 e il marzo 2018. Fra queste nomi, indirizzi email e occupazione. Quasi tutte informazioni facoltative, ma condivise dalla maggior parte degli utenti. L'azienda è in calo in Borsa, dove ha perso l'1,37% in seguito alle indiscrezioni del Wsj. A salvare Google da una multa massima pari al 2% dei ricavi totali che la Ue potrebbe comminare per non avere avvertito i regolatori entro le 72 ore successive alla scoperta dell'incidente potrebbe essere il fatto che la nuova General Data Protection Regulation è entrata in vigore a maggio mentre l'incidente e' stato archiviato a marzo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE