Lo spread chiude a 303 punti Borse, Milano la peggiore

Paterniano Del Favero
Ottobre 8, 2018

In rosso tutto il listino, con le banche in rotta a causa dell'impennata dello spread, che si stabilizza a quota 305 punti base, e il rendimento del Btp salito al 3,57%. Il mercato è in allarme dopo la bocciatura della Commissione europea alla manovra italiana, che potrebbe alzare lo scontro tra il governo e l'Ue in merito agli obiettivi di bilancio, ma anche per il tonfo di Shanghai dopo che la Banca centrale cinese ha tagliato la riserva obbligatoria per le banche locali, alimentando i timori sul ritmo di crescita dell'economia. L'euro è debole a 1,147 sul dollaro. Il differenziale tra BTp e Bund in apertura ha sfondato quota 300 punti base, arrivando a sfiorare quota 310, in forte rialzo dai 284 punti base della chiusura di venerdì.

Piazza Affari scivola ancora e tocca nuovi minimi di seduta. Negativi anche i listini di Francoforte -1,36%, Parigi -1,10% e Londra -1,16%.

Frana generale per il credito e la finanza: Banco Bpm -6,47%, Ubi Banca -4,94%, Finecobank -4,79%, Mediobanca (-4,67%), Banca Generali (-4,46%), Unicredit (-3,56%) e Intesa Sanpaolo (-3,26%). Nel Ftse Mib solo Recordati è positiva, il titolo registra +0,54%.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE