Juncker: "Italia in situazione difficile"

Bruno Cirelli
Ottobre 8, 2018

In questi giorni non sono mancati i momenti di attrito sulla linea Roma - Bruxelles, con scambi di accuse tra la Commissione e il ministro dell'interno. "Il governo dovrà sottoporre il proprio bilancio alla Commissione entro il 15 ottobre. Lo valuteremo e, se necessario, proporremo modifiche 'sine ira et studio'", dice assicurando che non ci saranno pregiudizi nell'esame. "Siamo in una procedura normale".

"Spero" che Matteo Salvini "non finisca mai nella situazione di dover raccogliere un mucchio di macerie" per una nuova crisi dell'euro: così ha detto in mattinata il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, replicando da Vienna al vicepremier italiano, secondo quanto riferito dall'agenzia austriaca Apa. "Io lavoro solo e soltanto per il bene e il futuro del popolo italiano". "Si tratta di cose che non prendo nemmeno in considerazione", dice Juncker". Il fatto che due vicepremier italiani si esprimano in modo estremamente sboccato sulla Ue fa capire tante cose. "Ciò è motivo di seria preoccupazione".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE