Arrivabene sbotta: "Quanto accaduto è inaccettabile, sono arrabbiato. Ci servirebbe un pistaiolo..."

Rufina Vignone
Ottobre 8, 2018

In condizioni meteo di difficile decifrazione, anche in Giappone, il box rosso è andato in tilt e nella fase decisiva per la caccia alla pole position ha adottato la strategia kamikaze di uscire con le intermedie malgrado una pista appena umida, di fatto rovinando le prestazioni di entrambi i piloti, costretti poi a rientrare in pit lane di tutta corsa per montare le supersoft e a concludere fuori dalla top 3 e precisamente quarta con Kimi Raikkonen e solamente nona con Sebastian Vettel.

Se non fosse che c'è il rischio di essere mal interpretati, avrei potuto essere più ermetica, scrivendo nel titolo semplicemente dilettanti allo sbaraglio.

Alcuni tecnici del Cavallino Rampante hanno deciso di operare una scelta azzardata e sbagliata ma lo stesso Arrivabene precisa: "Non voglio puntare il dito contro qualcuno, dico solo che siamo una squadra ancora giovane e che il prezzo dell'inesperienza a volte si paga". Soprattutto perché arriva a termine di una serie di svarioni che si presentano con una frequenza inaccettabile per chi, in teoria, si trova letteralmente a lottare per la conquista di un campionato del mondo.

Tutte le teorie complottistiche che sono state presupposte in questa ultima settimana forse non sono così inverosimili.

Se le possibilità per Vettel di rimontare su Lewis Hamilton erano basse, adesso sono bassissime. "Domani c'è una gara da fare, bisogna andare in pista con determinazione e serenità", conclude il Team Principal della Ferrari. Manca un uomo capace di imporre un'idea, un pensiero. Manca un leader, proprio come a suo tempo fu Jean Todt negli anni d'oro dei trionfi vissuti con Schumacher e Ross Brawn. "I conti si fanno alla fine e si interverrà se sarà necessario", ha riassunto tra l'amaro e il deluso.

LA MACCHINA IDEALE - Arrivabene, poi, come anticipato, ha parlato della questione sensori e batteria, ma anche della "macchina ideale" che "è quella che deve ancora arrivare".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE