Verstappen sbatte Sebastian Vettel fuori dal mondiale

Rufina Vignone
Ottobre 7, 2018

Per entrambi era il quinto Mondiale, un posto nella leggenda dell'automobilismo accanto a Juan Manuel Fangio, ormai prenotato dall'inglese.

Le Rosse sono in evidente crisi tecnica e gestionale: la macchina sembra essersi involuta da dopo il GP del Belgio mentre la Mercedes è cresciuta tantissimo, è mancato quello step necessario per poter competere fino in fondo per il Mondiale; il muretto invece non riesce a prendere delle decisioni tecniche azzeccate e gli errori dell'ultimo periodo (sommati a quelli di Vettel in pista) si sono rivelati decisivi e spesso clamorosi. Il contatto con Verstappen alla curva Spoon (al 9/o giro) è stato determinante: "Era il punto giusto per me, ci ho provato - ha raccontato il pilota tedesco a Sky Sport -, ho spinto al massimo ma lui non mi ha lasciato spazio". Siamo entrati in curva fianco a fianco, non potevamo farla insieme. Purtroppo però dopo una Safety Car causata da una foratura di Magnussen, il tedesco ha subito provato il sorpasso deciso su Max Verstappen, che però gli ha chiuso la porta in faccia dandogli una ruotata. L'obiettivo sarà ottenere il massimo nelle ultime quattro gare, magari migliorando l'atmosfera nel team in vista della prossima stagione. Con risultati simili non è facile essere ottimisti: visto il lavoro fatto, in queste situazione è difficile per tutti. A volte non so che dire. "Sono veramente molto, molto contento - sorride -, per noi è una grande doppietta". Quanto al rivale, Hamilton punge un po': "Le prestazioni di Sebastian? Non ho una spiegazione per questo, non è una cosa su cui sono veramente concentrato".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE