Hamilton stoccata a Vettel e al team Ferrari

Rufina Vignone
Ottobre 7, 2018

Una prestazione, quella di Hamilton, apparsa troppo superiore rispetto non solo alla Rossa, ma a tutti gli altri team dello schieramento, tanto da far venire il sospetto che la scuderia di Maranello, complice il finale di stagione tirato e la rotazione dei motori, abbia giocato a carte coperte per non incorrere in rotture o contrattempi che a questo punto del mondiale sarebbero fin troppo dannose. A confermare questa tesi ci sono anche le parole di Vettel che, però, ha ammesso come recuperare un gap simile, in qualifica, sarà piuttosto complicato.

Sebastian Vettel è molto rammaricato per l'errore sulla scelta delle gomme costata oggi addirittura il nono posto nelle qualifiche per il gran premio di Giappone a Suzuka.

Le 18 curve del tracciato richiedono l'impiego dei freni in 10 occasioni per giro, per poco più di 13 secondi complessivi: in 5 curve, infatti, la frenata si protrae per meno di un secondo.

Si preannuncia un GP ancora una volta dominato dalle Mercedes in prima fila, stando a quanto mostrato finora nelle prove e nelle qualifiche. Valtteri è stato usato come "cavia" dalla Mercedes: è stato il primo pilota a tornare in pista con le Supersoft per verificare il grip della pista prima che fosse dato l'ok a Hamilton. La pioggia? Non lo so, per domani è fifty fifty: "forse la pioggia è buona per noi ma adesso facciamo il nostro lavoro e vediamo". La pioggia può aiutare? Sono contento di condividere i miei successi con loro e felice della pole numero 80, è una grande pole.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE