Draghi attacca: "Le parole fanno danni, gli italiani ora pagano di più"

Paterniano Del Favero
Settembre 26, 2018

In Italia "le parole" hanno fatto "danni", nel senso che "le famiglie e le imprese pagano tassi più alti di prima". Così il presidente della Bce Mario Draghi è ritornato sulle sue parole sulla situazione in Italia.

"Come ho detto la settimana scorsa occorre aspettare i fatti, ovvero la presentazione del disegno di legge di bilancio e la discussione parlamentare. Entrambi sono momenti importanti e delicati". E non sono solo i tassi a pesare, ma anche "le condizioni relative alle garanzie e alle clausole contrattuali che sono diventate più esigenti".

Per le famiglie italiane, l'aumento dei tassi riguarda specialmente "il credito al consumo", ed è "anche lì di 20 punti base, forse di più". Forse anche qualcosa di più.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE