Ciclismo, Giro: l'edizione 2019 parte da Bologna

Rufina Vignone
Settembre 26, 2018

Primi 6km totalmente pianeggianti, poi i 2.2km di salita verso San Luca, col 9.7% di pendenza media e punte al 16% nel tratto finale che regaleranno la prima maglia rosa a uno scalatore.

Per la seconda volta nella storia il Giro d'Italia prende il via da Bologna. Il Giro è una manifestazione in continuo sviluppo che negli ultimi anni è cresciuto e si sta posizionando tra gli eventi più seguiti nel panorama sportivo internazionale. Il capoluogo della Regione Emilia-Romagna sarà teatro della grande partenza, con una cronometro (individuale) d'apertura di 8,2 km, che dal centro della città porterà gli atleti sul San Luca. Anche la seconda tappa, il 12 maggio, partirà da Bologna, con arrivo ancora da svelare così gran parte della corsa.

Sarà Bologna ad ospitare la Grande Partenza del Giro d'Italia 2019. Lunedì 20 giorno di riposo. Oltre a loro Mauro Vegni, il Patron del Giro, il Deus ex Macchina della Corsa Rosa. Domenica 19 maggio i ciclisti dovranno percorrere per la cronometro individuale, i 34,7 chilometri che separano Riccione e San Marino.

Sarà l'occasione per mostrarci al mondo attraverso questo evento seguito da milioni di persone che potranno godersi lo spettacolo, non solo sportivo: le immagini televisive infatti verranno distribuite e viste in 198 Paesi nei cinque continenti con Carpi che potrà mostrare le sue eccellenze storiche, culturali e culinarie. Questo il commento di Andrea Conti, direttore della Gazzetta dello Sport. Sono tutte indiscrezioni, e vedremo se diventeranno realtà al momento della presentazione ufficiale della corsa rosa. Sicuro o quasi l'arrivo di una tappa a l'Aquila, per onorare le vittime del terremoto del 2009. L'ultimo arrivo qui fu quello della Cecina-Modena del 1985, vinta da Daniel Gisiger.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE