Simone perde battaglia contro tumore

Barsaba Taglieri
Settembre 25, 2018

Ora la sua classe lo ricorda commossa, la stessa che si vaccinò per difenderlo dalle infezioni. Il tumore gli ha impedito di compiere 19 anni, traguardo che avrebbe tagliato il 15 ottobre 2018. Una decisione d'oro che aveva fatto piacere a Simone, il quale si è sentito davvero amato dai suoi compagni.

Simone Dispensa, il ragazzo di 18 anni affetto da un tumore maligno alle ossa, non ce l'ha fatta. I suoi compagni di classe, per aiutarlo e proteggerlo da infezioni che potevano essere pericolose, si erano tutti vaccinati contro l'influenza. Se ne va una parte del nostro cuore, perché gli abbiamo voluto bene. Adesso Simone Dispensa, nonostante tutti gli sforzi fatti non c'è più, ma resta questo esempio di educazione civica altissima, che il sindaco Rocchino Muliero aveva premiato con un attestato: "Il fatto che non ci sia più è una perdita per tutti, cercheremo sicuramente di ricordarlo in qualche modo". Una parte dei nostri pensieri, perché con lui abbiamo ragionato, discusso e imparato.

Proprio la Lupori, lo scorso luglio, aveva accompagnato Simone e la quinta E in consiglio regionale.

Commovente anche il discorso della professoressa Monica Lupori, insegnante di questa classe così generosa e unita: "Se ne va una parte di noi".

Sulla morte del ragazzo sono intervenuti diversi membri dell'Istituto scolastico da lui frequentato, ovvero il liceo scientifico Amaldì. 'Oggi diventiamo più poveri poiché abbiamo perso una parte di noi', ha proseguito la professoressa Monica Lupori che ha ovviamente parlato anche a nome dei suoi colleghi e dei compagni di classe del ragazzo stroncato dalla malattia. Nel 2017, al diffondersi della bella notizia, l'allora ministro della Salute Beatrice Lorenzin si complimentò "per una storia esemplare, bellissima, di senso civico e generosità".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE