Acqua minerale Fonte Itala con trielina, il ministero: "Via dai punti vendita"

Barsaba Taglieri
Settembre 25, 2018

Questa volta il richiamo coinvolge l'acqua minerale naturale effervescente, chiarissima e frizzante, prodotta da Fonte Itala srl presso lo stabilimento di C.da La Francesca - Atella (PZ).

Nuove bottiglie di acqua minerale sono finite nel mirino del Ministero della Salute. Il ritiro è scattato a causa della presenza di tricloroetilene in concentrazioni che superano i limiti stabiliti dalle norme. Come riportato anche da ilfattoalimentare.it, l'acqua dei lotti coinvolti dal provvedimento viene venduta in bottiglie Pet da 1,5 litri.

Le autorità hanno segnalato che chi avesse acquistato delle bottiglie che appartengono a questi lotti dovrebbe riportarli ai punti vendita. La raccomandazione rilasciata dal Ministero è quella di controllare se si sono acquistate bottiglie di acqua con questi numeri di lotto e di non consumarla assolutamente.

Acqua in bottiglia Fonte Itala contaminata da tricloroetilene: tutti i lotti ritirati

La trielina, o tricloroetilene, è un solvente chimico e una sostanza tossica e cancerogena. La sua struttura è assimilabile a quella di una molecola di etene i cui quattro atomi di idrogeno sono stati sostituiti da altrettanti atomi di cloro.

"La provvisorietà del valore guida del tricloroetilene è attribuibile alla mancanza di sufficienti dati tossicologici" spiega il Ministero della salute. Il composto viene eliminato dal corpo principalmente attraverso l'aria espirata o come metaboliti attraverso le urine ma ad alte concentrazioni esso può causare depressione del sistema nervoso centrale, mentre concentrazioni più basse danneggiano il fegato ed i reni. "Studi di cancerogenicità hanno evidenziato che l'esposizione per via inalatoria e per somministrazione orale induce nei topi sia maschi che femmine un incremento di carcinomi epatocellulari".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE