Migranti, da Panama stop alla nave Aquarius 2. Ong: pressioni da Roma

Bruno Cirelli
Settembre 24, 2018

La notizia ha scatenato l'indignazione delle Ong: Sos Méditerranée e Medici Senza Frontiere hanno denunciato le pressioni del governo di Roma e hanno sottolineato che in questo modo si mina ulteriormente alla sicurezza, e alla sopravvivenza, dei migranti che attraversano il Mediterraneo. "L'autorità marittima di Panama - riporta ancora la Prensa - ha riferito che la denuncia principale proviene dalle autorità italiane, che hanno riferito che il capitano della nave si è rifiutato di restituire gli immigranti ei rifugiati assistiti al loro luogo di origine". Inserirlo lì dentro significa giudicare già l'immigrato per una sua condizione", "per il suo essere immigrato e non per i comportamenti che può avere. "Si rispetti la legalità". Viene spiegato da fonti qualificate che il vicepremier Salvini -mentre i tecnici lavorano sul testo - non ha voluto si apportassero cambiamenti sostanziali.

Di fatto Salvini ha accusato l'Aquarius di colludere con il traffico di esseri umani, aprendo una breccia per l'applicazione dell'articolo 110 della Convenzione di Montego Bay che dà più ampi diritti alle autorità portuali e alle forze dell'ordine di un Paese se sospettano che una nave partecipi alla tratta di esseri umani, questo a prescindere dalla bandiera che batte o meno. Lo afferma il Ministro dell'Interno Matteo Salvini che aggiunge: "Nelle ultime ore i trafficanti hanno ripreso a lavorare, riempiendo barchini e approfittando della collaborazione di qualche Ong".

Il ministro dell'Interno ha messo in guardia Aquarius, unica nave legata ad ong rimasta nel Mediterraneo. "Tra queste Aquarius" che "ha intralciato il lavoro della guardia costiera libica, ignorando le indicazioni" e "dopo aver subìto la stessa decisione da Gibilterra, sta per essere cancellata dai registri navali di Panama".

Ma la ricostruzione delle organizzazioni non governative è ben diversa.

La nave umanitaria Aquarius 2 nelle ultime ore ha salvato 58 persone ma rischia di diventare una nave pirata: l'imbarcazione si è vista revocare la bandiera da Panama. Le autorità panamensi non hanno nascosto che la cancellazione dell'Aquarius 2 (ex Aquarius) dai registri navali è stata decisa per non creare problemi diplomatici, politici e navali alle navi della flotta locale che si muovono verso l'Europa.

SOS Méditerranée e Medici Senza Frontiere sono "sconvolte dall'annuncio dell'Autorità marittima di Panama di essere stata costretta a revocare l'iscrizione dell'Aquarius dal proprio registro navale sotto l'evidente pressione economica e politica delle autorità italiane". Per questi signori - conclude - i porti italiani continueranno a restare chiusi'. In attesa del confronto sul terreno più politico all'interno della maggioranza, quanto ai contenuti, in particolare "sotto osservazione" sono finiti il blocco ai permessi di soggiorno per motivi umanitari sostituiti con permessi per meriti civili o cure mediche, il raddoppio (da tre a sei mesi) dei tempi di trattenimento nei Centri per i rimpatri, l'aumento dei reati per cui si revoca lo status di rifugiato e i progetti di integrazione sociali riservati a titolari di protezione e minori non accompagnati.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE