Asia Argento, la rivelazione in tv di Jimmy Bennett: "La chiamavo mamma"

Ausiliatrice Cristiano
Settembre 24, 2018

Sul set di Ingannevole è il cuore più di ogni cosa (film del 2004 diretto da Asia Argento, ndr), "Asia era come una seconda mamma, questo è il sentimento che ci ha legato dal primo giorno". "Ha applicato con me lo schema Weinstein", ha aggiunto nell'intervista fiume durata due ore. Il movimento di Asia punta il dito contro chi abusa del proprio potere.

"Ci siamo incontrati al Ritz Carlton a Marina del Rey in California", racconta Bennett a Giletti.

Secondo Bennett, la Argento ha adottato la stessa tecnica del produttore Harvey Weinstein nell'abusare delle sue prede, avvicinandole in una stanza d'albergo con la promessa di parlare di lavoro per poi indurle ad avere rapporti sessuali. Asia era entusiasta e mi guardava dritta negli occhi, poi ha dato uno sguardo al mio accompagnatore e gli ha chiesto chi fosse. Lo ha fatto sempre sentire un intruso durante l'incontro e quindi il mio accompagnatore ci ha lasciati soli. Tutto poi accade molto rapidamente. A quel punto, Asia gli avrebbe offerto dello champagne e messo musica in sottofondo mentre fumava le sue solite sigarette. Mi ha preso il viso e mi ha guardato e mi ha detto: 'Mi sei mancato tantissimo' e ha iniziato a baciarmi. L'ho interpretato come una dimostrazione del suo affetto, ma il bacio si è prolungato e ho avuto l'impressione che non fosse amichevole. "Dopo Asia ha appoggiato le mani sul mio corpo in modalità diverse e poi mi ha spinto sul letto e mi ha slacciato la cintura e i pantaloni".

Roma - "Sì Asia mi ha violentato, è stato un rapporto completo". Dopo il film, Asia Argento e Jimmy Bennett hanno continuano a sentirsi telefonicamente senza mai vedersi. Poi paragona l'attrice italiana a Weinstein: "Io penso che questa sia una questione di potere". Il movimento accusa coloro che abusano del loro potere. L'attore ha riferito il suo intento fondamentale riguardo la vicenda: "Noi leviamo il velo sull'ipocrisia di Asia". La mia interpretazione era che mi stesse mostrando il suo affetto. Dopo aver girato la pellicola, spiega il ragazzo, non c'è stato nessun altro incontro per 10 anni. "L'ho tenuta aggiornata sulla mia attività e lei si sentiva anche con mia mamma", sostiene Bennet. Riguardo il rapporto che aveva con l'attrice prima che il fatto di 5 anni fa accadesse, Jimmy Bennett ha detto: "Asia?".

Era appena un bambino quando la sua carriera ebbe inizio. L'intervista a Jimmy Bennett di Massimo Giletti, realizzata nel corso della puntata di apertura della nuova stagione di "Non è l'Arena", ha condizionato l'intera agenda serale della domenica suscitando numerose reazioni e commenti sui social media.

Ma non solo. Bennett era considerato talmente bravo da essersi conquistato l'ammirazione di star del calibro di Harrison Ford e Bruce Willis.

LEGGI ANCHE Asia Argento, Jimmy Bennett nel 2013 su Twitter: "Come è possibile farsi stuprare da una donna?" Dall'attrice, però, ha ottenuto 380mila dollari.

A riportare la notizia è il sito Daily Beast, entrato in possesso degli atti legali in cui si spiega che la ragazza era stata pedinata e minacciata dall'ex fidanzato. "Qui vogliamo raccontare la mia storia". Nello stesso documento si legge che Bennett era stato accusato di "stalking" e "pornografia minorile".

Il 17 luglio del 2015 i giudici della Corte Suprema di Santa Monica avevano emesso una misura restrittiva temporanea nei confronti di Bennett.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE