Aitoliko le spiagge del paese ricoperte da ragnatele

Bruno Cirelli
Settembre 24, 2018

Il video, pubblicato su YouTube da Giannis Giannakopoulos, mostra una spiaggia nella città di Aitoliko coperta da reti di ragnatele lunghe quasi 300 metri. Anche in quel caso fu coinvolta una zona con acqua, proprio perché questi ragni prediligono habitat umidi e ricchi di prede.

Ma qui non siamo in un film, siamo a Aitoliko dove sul lato orientale della laguna, poco prima di un ponte, un enorme ragnatela copre piante, palme e vegetazione.

Gli esperti dicono che il fenomeno è stagionale, ma che quest'anno i ragni si sono riprodotti abbondantemente e rapidamente grazie alla grande quantità di cibo, cioè di zanzare, che avevano a disposizione: il clima della regione è rimasto mite e umido, incrementandone molto il numero.

I ragni sono probabilmente del genere Tetragnatha, che sono comunemente noti come ragni elastici a causa dei loro corpi dall'aspetto allungato, vivono in molte aree del mondo, compreso gli Stati Uniti e l'Europa, generalmente costruiscono le loro tele vicino ad habitat acquatici. Il fenomeno, seppur impressionante per le proporzioni, non rappresenta un pericolo per gli uomini, anche se conferma, ancora una volta, come i cambiamenti climatici e l'aumento delle temperature siano in grado di accrescere la presenza di alcune specie animali con effetti imprevedibili sui fragili equilibri dell'ecosistema.

"I ragni dopo questo periodo ben presto moriranno".

"Questo fenomeno è sorto da un'esplosione demografica di questo ragno".

Un caldo anomalo, il proliferare di zanzare e di ragni che ne approfittano per riprodursi a migliaia. "I ragni stanno approfittando di queste condizioni e stanno vivendo una specie di festa: si accoppiano, si riproducono e danno vita a un'intera nuova generazione", ha concluso la Chatzaki. Quindi non resta che godersi il suggestivo spettacolo in questa gallery.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE