Iran, strage a parata: 24 morti. Zarif accusa regime straniero

Bruno Cirelli
Settembre 23, 2018

Morti e feriti durante una parata militare in Iran.

Due terroristi sono stati uccisi quasi immediatamente, altrettanti sono stati fermati mentre altri - ancora non è chiaro in quanti abbiano preso parte all'attentato, c'è chi parla di cinque e chi di sei persone - sarebbero in fuga. Tra le vittime anche un giornalista. A giugno del 2017 alcuni miliziani dell'Isis assaltarono il parlamento e il mausoleo dell'ayatollah Ruhollah Khomeini a Teheran, uccidendo 18 persone e ferendone 50. E' questo il tragico bilancio - ma i numeri sono destinati ad aumentare - di un attacco armato di matrice terrorista avvenuto ad Ahvaz, nell'Iran occidentale.

Un portavoce del Corpo dei Guardiani della Rivoluzione ha riferito che i responsabili dell'attentato appartengono al gruppo terroristico 'al-Ahwazia', finanziato dall'Arabia Saudita. "L'Iran attribuisce la responsabilità dell'attacco agli sponsor regionali del terrorismo e ai loro istruttori americani", - ha twittato il ministro degli Esteri Zarif.

I testimoni della scena affermano che gli aggressori hanno aperto il fuoco da dietro la postazione militare e che probabilmente stavano cercando di terrorizzare gli spettatori durante la cerimonia e uccidere i soldati.

Il ministro ha aggiunto che l'Iran prenderà "rapidamente e con decisione" misure di risposta per proteggere i suoi cittadini.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE