Atalanta, Gasperini squalificato per un turno per bestemmia

Rufina Vignone
Settembre 22, 2018

I gol? Voglio la doppia cifra, sono arrivato al massimo a 8. Con Semplici gioco più vicino alla porta.

La Spal è la grande sorpresa di questo inizio di campionato e, a detta dell'ex atalantino, ricorda molto l'Atalanta che si qualificò quarta in campionato: "Abbiamo la stessa forza e la stessa armonia di quella squadra". Così si costruisce qualcosa di importante. Il segreto di questa Spal?

Dopo il gol il mio pensiero è andato a nonno Francesco - racconta l'attaccante sulle pagine della Gazzetta dello Sport - quando giocavo in giardino volevo già usare la palla dei grandi, ma lui mi diceva di perfezionare prima la tecnica. Una bella differenza. Lo stadio nuovo? . Come l'Allianz Stadium. A Ferrara si fa un calcio pulito, c'è organizzazione. Gasp ha chiuso il primo campionato al quarto posto (direttamente qualificato ai gironi di Europa League) e il secondo al settimo (pass per i preliminari di EL). Per carità, non dico che centreremo lo stesso risultato però ci sono alcuni punti di contatto che mi fanno riflettere. Io firmerei subito per fare solo due gol, ma salvare la Spal.

" In ritiro Gian Piero Gasperini mi ha detto che all'Atalanta per me non c'era più posto. Mi è dispiaciuto, ma l'offerta della Spal è arrivata al momento giusto". Con Gasperini spesso mi fermavo a una conclusione a partita.

Dopo la segnatura di un gol da parte della squadra avversaria, Gasperini veniva "inquadrato dalle riprese televisive mentre proferiva espressione blasfema, individuabile dal labiale senza margini di ragionevole dubbio": questa la motivazione della squalifica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE