Nuova gaffe Toninelli: è polemica

Paterniano Del Favero
Settembre 19, 2018

Un'iniziativa lodevole, scelta dai lavoratori di Autostrade che, in questo modo, vogliono far sentire la propria vicinanza per la tragedia che ha colpito Genova.

La società Autostrade per l'Italia ha inviato una lettera ai propri dipendenti chiedendo di donare una parte del proprio stipendio per risarcire le famiglie delle vittime del crollo del ponte Morandi avvenuto lo scorso 14 agosto.

Una polemica sulla quale interviene subito il concessionario autostradale, fornendo la propria versione: si tratterebbe di una decisione volontaria dei dipendenti: "In relazione all'interpretazione fuorviante e pretestuosa fornita oggi da alcuni quotidiani sul tema e alle polemiche che ne sono seguite, Autostrade per l'Italia ricorda, come aveva già chiaramente annunciato in un comunicato stampa del 13 settembre, che la raccolta di fondi promossa a favore delle famiglie delle vittime della tragedia del ponte Morandi è un'iniziativa spontanea di alcuni dipendenti, nata dalla loro sensibilità".

Polemiche per un post del ministro per le infrastrutture Danilo Toninelli.

La società Autostrade afferma in una nota ufficiale di appoggiare l'iniziativa dei dipendenti che desiderano "devolvere il valore di una o più ore di lavoro" alle famiglie delle vittime. "Scaricare i costi del disastro sui lavoratori è semplicemente ignobile", scrive il senatore M5S.

"L'idea e la richiesta non vengono da noi". Un bel gesto che, però, non è stato capito dal Ministro Toninelli che ha subito armato la mano per attaccare la società - che, stavolta, non c'entra nulla - con un tweet. Andrea Marcucci, capogruppo Pd a Palazzo Madama, a proposito della vicenda ha commentato: "C'è una sola parola per descrivere il ministro Toninelli: imbarazzante". "Dispiace molto constatare come anche iniziative così nobili possano essere oggetto di strumentalizzazioni fondate su notizie false e tendenziose", si legge poi in una nota rilasciata alle agenzie.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE