De Laurentiis: "Sarri esonerato in continuazione, aveva un patema nello stomaco"

Rufina Vignone
Settembre 18, 2018

Questa l'opinione di Aurelio De Laurentiis il quale ha parlato a Canale 21 nel corso della trasmissione 'Champions 21'. L'altro giorno ho incontrato Gravina che mi ha fatto un'ottima impressione, sulle cose che diceva non aveva assolutamente torto, mi sembrava che avesse la capacità di sintesi di dove eravamo arrivati e che cosa bisognava fare per in qualche modo ricominciare nel modo più giusto. "Non io ma chi doveva occuparsene, ovvero le amministrazioni che si sono susseguite nell'ultimo ventennio". Voi giornalisti a volte li considerate dei principianti, altri dei fuoriclasse.

" Abbiamo un girone molto difficile con delle squadre straordinarie e molto agguerrite". Francamente, già l'ho detto anche all'Uefa, mi chiedo cosa ci faccia il Liverpool in terza fascia. E' tutto da rifare da rifondare, anche in Italia siamo nel caos completo.

Biglietti Parma un segno di pace? Non sono una dichiarazione di pace, così come i prezzi precedenti non erano una dichiarazione di guerra. E' molto facile criticare, ma bisogna conoscere i problemi: siamo passati dal 2017 da un costo di stipendi di 90 milioni a 123 milioni, c'è una differenza di 33 milioni e come li copriamo questi 33 milioni? "Mini abbonamento? Ho mio appunto, devi sapere che quando si devono depositare i prezzi poi dopo i prezzi non si possono alzare ma diminuire, il nostro reparto prezzi ha messo i prezzi più alti 60 per le Curve, 100 per la Nisida. Noi abbiamo sempre detto che le partite di cartello sono contro le sei squadre migliori in A, quindi Juve, Milan, Roma, Lazio Inter e Fiorentina". Vedete con il Parma? "Bisogna rendersi conto delle cose, mi sono trovato davanti delle persone che non si rendevano conto di cosa stessimo affrontando, allora uno perde la pazienza". Domani mattina comunicherò un abbonamento per vedere le partite di Champions ad un prezzo congruo e corretto, chi vorrà venire potrà farlo abbonandosi a tutte e tre le partite.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE