Aereo russo scompare in Siria

Bruno Cirelli
Settembre 18, 2018

I contatti col jet si erano persi mentre quattro F-16 israeliani attaccavano obiettivi siriani nella provincia di Latakia.

Non solo: mentre era in corso l'attacco israeliano i radar russi hanno registrato lanci di missili dalla fregata francese Auvergne, che era in quella zona.

Un attacco di un'ora sulla Latakia è iniziato attorno alle 22:00 ora locale e ha preso di mira una centrale elettrica e due impianti appartenenti all'esercito siriano. Tuttavia ha puntato il dito contro Israele per il raid aereo che era in corso in quel momento contro alcuni obiettivi a Latakia. Un portavoce dell'esercito di Israele, quando gli è stato domandato dell'attacco con razzi e dell'aereo, ha rifiutato di commentare. Che però ha anche precisato che gli F-16 israeliani si sono fatti scudo con il velivolo russo ed è per questo che è stato centrato dai missili di Damasco. "Le azioni militari di Israele hanno portato alla morte di 15 soldati russi", ha sottolineato il ministero. Il comando della base aerea di Khmeimim ha lanciato un'operazione di ricerca e di soccorso.

L'aereo militare russo scomparso la notte scorsa mentre sorvolava il Mediterraneo di ritorno dalla Siria è stato abbattuto per errore dalle difese anti-aeree siriane: lo scrive la Cnn, che cita un anonimo ufficiale statunitense. La conferma dello stop all'offensiva è arrivata ieri dal ministro della Difesa russo, Sergei Shoigu, dopo l'accordo tra Mosca e Ankara per l'istituzione di una "zona cuscinetto", smilitarizzata, nella Siria nord-occidentale, non lontano dal confine con la Turchia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE