Draghi: "Le parole del Governo italiano hanno fatto danni"

Paterniano Del Favero
Settembre 16, 2018

L'Eurotower ha anche mantenuto allo 0,25% il tasso sulle operazioni marginali e al -0,40% il tasso sui depositi custoditi delle banche commerciali. Lo ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi, riferendosi all'Italia e alle dichiarazioni dei diversi esponenti politici che, nelle scorse settimane, hanno fatto impennare lo spread. "Tutto ciò non ha contagiato granché altri paesi dell'Eurozona, rimane un episodio principalmente italiano". Ricorda che lo spread balzato oltre quota 300 ha fatto lievitare i tassi per famiglie e imprese. Il mandato della Bce è la stabilità dei prezzi e il Qe è uno degli strumenti con cui lo perseguiamo. Non è nostro compito assicurare che i deficit dei governi siano finanziati in qualsiasi condizione'. Confermate invece le previsioni sulla crescita e sull'inflazione (1,7% per 2018/2020) e la necessità di continuare con "misure di stimolo per sostenerla, a causa dei rischi legati al protezionismo e alle turbolenze sui mercati emergenti". Non ultimo l'incidente diplomatico tra Di Maio e Moscovici. "L'abilità di Draghi: riuscire a dire cose incisive, senza fare politica", commenta Stefano Lepri su La Stampa: "Il suo messaggio all'Italia è un invito a non mettersi nei guai perché resterebbe isolata". Da lì in poi, quello di Moscovici è un crescendo: nell'Eurozona "c'è un problema che è l'Italia", che deve darsi "un bilancio credibile". "La storia, come diceva Raymond Aron, è tragica, bisogna evitare che sprofondi nelle sue ore più buie", ha continuato il responsabile Ue, sottolineando tuttavia che, almeno nelle prossime europee, i populisti non conquisteranno la schiacciante maggioranza dell'Assemblea Ue, ma otterranno comunque una "forte progressione".

"Sfortunatamente, abbiamo visto che le parole hanno creato qualche danno. Oggi però in Italia si respira un' aria paragonabile a quella degli anni 30', dove manca un Hitler ma ci sono tanti piccoli Mussolini". Mi dispiace sentire queste prese di posizione e questi giudizi ignobili contro l'Italia. "E le regole dell'Unione europea si rispettano".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE