Volete un iPhone Xs o un iPhone Xs Max? Iniziate dagli sfondi

Geronimo Vena
Settembre 14, 2018

All'interno della cornice dello Steve Jobs Theatre, Apple ha svelato i suoi nuovi smartphone. Con una cifra: due miliardi di dispositivi equipaggiati con iOS distribuiti nella storia del colosso.

Cos'è: è la nuova gamma di iPhone del 2018/2019, composta da 3 modelli successori dell'iPhone X: iPhone Xs, iPhone Xs Max e iPhone XR.

L'iPhone Xr riprende dall'iPhone X la maggior parte delle caratteristiche, aggiornandole e rivestendole di colore all'esterno.

L'evento Apple, il più atteso da tutti i fan degli iPhone e dei prodotti Mac è arrivato: a Cupertino in California si è svolto l'Apple Keynote 2018.

Se questo fosse confermato, questo iPhone non avrebbe la possibilità di ricarica wireless, presente invece su iPhone Xs e iPhone Xs Max.

Il comparto fotografico di nuovi iPhone XS ed iPhone XS Max integrerà una fotocamera da 12 megapixel, in grado di scattare foto di altissima qualità (sarà poi da vedere se riusciranno a competere con i cameraphone Android più prestanti) e di effettuare uno zoom ottico 2X, avvicinando il soggetto inquadrato senza perdita di risoluzione: la lente wide tradizionale utilizzerà un sensore con pixel più grandi ed un'ottica a sei lenti f/1.8, mentre la lente tele zoom utilizzerà una lente con f/2.4 e stabilizzatore ottico. Il design è quasi identico al modello top, la novità è che stavolta il modello più economico non è il più piccolo: l'iPhone XR ha uno schermo da 6,1 pollici, con tecnologia Lcd e non Oled, struttura in alluminio anziché acciaio, niente 3D Touch.

Il nuovo iPhone XS Max conta su un hardware che parte da una diagonale di schermo da 6.5 pollici, ossia leggermente più grande di quella del modello standard da 5.8 pollici. Per quanto riguarda la batteria sappiamo che dura fino a 30 minuti in più rispetto a quella di iPhone X. Per la prima volta viene supportata la tecnologia dual SIM, con una eSIM abbinata a una nanoSIM; a completare il pacchetto, doppia fotocamera da 12 megapixel. Al momento c0è solo la certificazione dalla Food and Drug Administration (FDA) e dall'American Hearth Association, che riconoscono l'ultimo orologio di Apple come un dispositivo medico, ma solamente sul territorio statunitense.

iPhone XS saranno disponibili al pre-ordine dal 14 settembre con consegna prevista per il 21 settembre. L'altro modello più grande si chiama invece iPhone Xs Max da 6.5 pollici. Tre i tagli di memoria (64, 256 e 512 Gigabyte), con i prezzi che partiranno, rispettivamente, da 1.189 e 1.289 euro. Si chiama iPhone XR e sbarca sul mercato in diversi colori anomali per la Mela come blu, giallo e corallo oltre al bianco e nero. Per attivare le nuove eSIM chiaramente non servirà più la SIM fisica da inserire nello smartphone ma basterà scansionare un codice QR con la fotocamera dell'iPhone e tutto verrà attivato in maniera completamente automatica.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE