Vaccini, bimbo no-vax messo ‘in quarantena’ a scuola

Barsaba Taglieri
Settembre 14, 2018

Cinque suoi compagni non sono vaccinati, un rischio troppo alto per il piccolo di appena 8 anni 11 settembre 2018 - agg. Queste avevano specificato come era impensabile immaginare una scuola divisa con i bambini in difficoltà da un lato e i no-vax dall'altra.

Non ha ancora 3 anni e lunedì avrebbe dovuto entrare in classe come tutti i suoi compagni per iniziare l'inserimento all'asilo Bambi di Chivasso.

La mappa dei non vaccinati copre gran parte del territorio, interessa sia maschi sia femmine e interessa soprattutto le famiglie italiane, più propense a scegliere di non vaccinare i figli rispetto a quelle straniere che, soprattutto se provenienti da Paesi in via di sviluppo, vedono nel vaccino uno strumento salvavita. "Effettivamente è una situazione che può porsi per un bambino che abbia superato una leucemia o per altro bambini immunodepressi: è opportuno che non frequentino altri piccoli non vaccinati".

Chi non è vaccinato non entra in classe. "Ora il piccolo dovrà cercare una classe di studenti vaccinati, magari a chilometri di distanza da casa".

Una vicenda assurda con protagonista un povero bambino di una cittadina veneta, che rischia di non poter frequentare l'anno scolastico.

La vicenda, riportata dall'Ansa e da tutte le agenzie, è stata riferita da un medico di Castelfranco Veneto (Treviso), con un post su Facebook proprio quando con il 'Milleproroghe' si parla di riaprire la partita "no vax".

La dottoressa Oriana Maschio ha voluto commentare la vicenda raccontata da una collega. Ovviamente, per guarire completamente, il piccolo è stato sottoposto anche ad una serie di trattamenti chemioterapici che, per fortuna, hanno portato i frutti sperati.

Per la dottoressa trevigiana "il fatto è paradigmatico, e sono indignata per queste opinioni che circolano, sproloqui non basati sull'evidenza scientifica, sfruttati da certi politici, e non possiamo più dare spazio all'idiozia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE