Vuelta, vince Pinot! E Yates resta in rosso

Rufina Vignone
Settembre 11, 2018

Thibaut Pinot ha vinto la quindicesima tappa della Vuelta, che si è conclusa in salita ai Laghi di Covadonga. Una frazione molto nervosa e movimentata, con ben sei GPM e un finale tutto da gustare: negli ultimi 50 chilometri infatti la pianura è praticamente assente, con quattro salite che si susseguono rapidamente. Con 101 punti, Alejandro Valverde dovrebbe ormai aver chiuso i conti per quanto riguarda la classifica a punti: è dello spagnolo della Movistar la maglia verde, appare battuto Peter Sagan - attivo nelle prime battute della 14^ tappa - che ha 83 punti e dunque accusa un distacco particolarmente importante (chiude il podio virtuale lo stesso King, con 68 punti). Davanti, intanto, Cortina scatta in solitaria e lascia sul posto gli altri fuggitivi, attaccando la salita con 2′ sul gruppo: tirano per l'Astana Fraile e Cataldo, con Hirt pronto a dare l'ultima trenata per Superman Lopez. Prima dell'ascesa conclusiva c'era ancora il gran premio della montagna dell'Alto de la Falla de los Lobos dove Kwiatkowski ha staccato i due uomini della BMC rimanendo solo al comando della tappa: "la Bahrain-Merida ha continuato nel suo lavoro e il polacco del Team Sky ha visto il margine ridursi sotto i 40". "Yates ha poi allungato in vista del traguardo, con Pinot già vincitore, ed ha guadagnato qualcosa su Lopez, Valverde, Kruijswijk, Mas e Quintana, arrivati tutti nello spazio di appena 6". "Il successo permette a Yates di riprendersi la maglia rossa di leader della classifica: il britannico, adesso, ha 20" su Valverde e 25" sul colombiano Nairo Quintana (Movistar). Attardati il sardo Fabio Aru e il siciliano Vincenzo Nibali.

Dopo il secondo giorno di riposo, il primo appuntamento che potrebbe essere decisivo per la classifica generale.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE