Venti a 200 all'ora, Florence spaventa gli Usa

Bruno Cirelli
Settembre 11, 2018

Il presidente Donald Trump ha ammonito su Twitter sulla pericolosità dell'imminente uragano invitando i cittadini della Carolina del nord e del sud e tutti quelli dell'intera costa sudorientale a "prendere ogni precauzione" e a "seguire le istruzioni delle autorità locali".

"Per favore preparatevi ad affrontare gli elementi, state attenti e cauti". "C'è un rischio crescente di minacce per la vita a causa di Florence", ha fatto sapere il National Hurricane Center. In tanti hanno riempito anche sacchi di sabbia per impedire all'acqua di invadere le loro case. Secondo le previsioni, martedì Florence raggiungerà la quinta categoria di intensità, la massima, sulla scala Saffir-Simpson, e giovedì raggiungerà la costa orientale degli Stati Uniti. Lunedì la Marina degli Stati Uniti ha ordinato a 30 navi da guerra attraccate a Norfolk, la principale base navale della costa orientale, in Virginia, di salpare per evitare l'uragano. Più che i venti, le autorità temono le inondazioni causate dalle precipitazioni che accompagnano l'uragano. Florence è seguito da altri due uragani in arrivo dall'Atlantico: Helene, che lunedì ha raggiunto i 165 chilometri orari in direzione nord-ovest, e Isaac che viaggia ai 120 chilometri orari verso le Piccole Antille. Tra agosto e settembre dell'anno scorso, i tre potenti uragani Harvey, Irma e Maria provocarono il decesso di migliaia di persone e danni per miliardi di dollari nei Caraibi e nel sud-est degli Stati Uniti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE