Ciclismo - Incidente Vogel: la campionessa tedesca diventa paraplegica, le parole dell’atleta

Rufina Vignone
Settembre 10, 2018

Ventisettenne tedesca, due volte campionessa olimpica di ciclismo su pista, aveva subito un terribile incidente a giugno durante un allenamento, fratturandosi la spina dorsale: "Non posso più camminare".

"È una merda, non posso esprimerlo in nessun altro modo, non importa come lo dico, il fatto è che non posso più camminare - ha detto al settimanale Der Spiegel la 27enne tedesca, vincitrice anche di undici campionati del mondo - e questa situazione non può più mutare".

L'incidente risale allo scorso fine giugno, quando la Vogel mentre si allenava su una pista di cemento a Cottbus si scontrò ad alta velocità con un altro ciclista, rimanendo paralizzata alle gambe. Cosa devo fare se non guardare avanti? Ad averne la peggio è stata Kristina Vogel che in elisoccorso è stata portata nell'ospedale di Cottbus, presso il Trauma center di Berlino. "Penso che prima accetto questa condizione, meglio potrò gestirla".

Nell'intervista Vogel ha spiegato che il suo midollo spinale è reciso a livello della settima vertebra: per questo ha perso ogni sensibilità nelle gambe. Non c'è reazione, le gambe non sentono contatto. "Non so se voglio tornare un giorno all'attività agonistica e, eventualmente, in quale disciplina".

Il destino, che questa volta le ha presentato un conto molto salato da pagare, era stato invece più benevolo nove anni fa. Già campionessa olimpionica della velocità a squadre nel 2012, la tedesca si è aggiudicata il titolo individuale a Rio 2016.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE