Asteroide vicino alla Terra, nessun rischio collisione

Geronimo Vena
Settembre 9, 2018

Spettacolo nei cieli questa notte per il passaggio ravvicinato di un asteroide, che "sfiorerà" il nostro Pianeta.

Questa cometa, che visita le regioni interne del Sistema Solare ogni 6,5 anni, domani si troverà sia alla minima distanza dalla Terra, pari a 58 milioni di chilometri, sia alla minima distanza dal Sole, pari a 150 milioni di chilometri.

Domenica 9 settembre 2018 alle 14:09 passerà vicino alla Terra l'asteroide 2018 RC, del diametro di cinquanta metri. La cometa infatti si sta preparando a un 'tour' delle meraviglie, come segnala l'Associazione Astrofili Italiani (Uai): Dopo avere apparententemente sfiorato l'ammasso aperto M37, il 10 settembre, proseguirà il suo viaggio verso Sud, attraversando le costellazioni dei Gemelli, Orione e Unicorno. L'asteroide che ha sfiorato la Terra, per l'appunto, è uno di quelli non registrati ed è appunto apparso dal nulla: è stato scoperto appena il 3 settembre scorso dall'osservatorio Atlas alle Hawaii.

L'asteroide sarà osservabile dall'Italia con un telescopio.

Non solo non rappresenta un rischio, ma è anzi un fatto positivo per gli scienziati: "È un passaggio di tutta sicurezza, senza rischi di collisione con la Terra, è un'occasione preziosa per osservare questo corpo celeste", osserva l'astrofisico Gianluca Masi, responsabile del Virtual Telescope.

La pericolosità degli asteroidi non è sottovalutata dagli astrofisici, per questo motivo alla Nasa esiste un registro nel quale sono mappati tutti i corpi celesti che potrebbero portare a conseguenze devastanti sulla Terra in caso di impatto.

Nel corso dell'anno, non è la prima volta in cui degli asteroidi transitano vicino al globo terrestre: a febbraio, il 2018 CB e 2018 CC si erano trovati rispettivamente a 65,000 e 188,000 chilometri dal pianeta.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE