Lancia Delta Futurista: l'interpretazione di Automobili Amos è realtà

Geronimo Vena
Settembre 5, 2018

Una Lancia Delta restaurata fino all'ultimo bullone con la passione di chi è cresciuto a pane e motorsport, con un obiettivo che è anche un impegno sociale: #MakeLanciaGreatAgain, ovvero riportare all'antico splendore il nome (e la reputazione) di un marchio glorioso oggi dimenticato. Non si spiegherebbe perchè altrimenti, vi sia tutto questo interesse intorno a questo gioiello che verrà realizzato in 20 esemplari, al costo di circa 300.000 euro, e che già è andato esaurito nelle prenotazioni.

Ciascuna sarà un simbolo esclusivissimo, dal prezzo importante.

A livello meccanico si segnala l'adozione di una nuova centralina motore con kit di potenziamento firmato Autotecnica, intercooler, radiatore e impianto di scarico maggiorati e impianto di aspirazione personalizzato. Sulla Delta Futurista non mancano neppure il cambio originale rinforzato e una generale revisione di albero di trasmissione, cambio e differenziali originali associati alla trazione integrale della mitica Deltona.

Trecento mila euro per tornare indietro di quasi 30 anni e ruggire in maniera assolutamente politically scorrect su strada.

La scocca in acciaio della Delta HF Integrale guadagna particolari in alluminio e fibra di carbonio, impiegata sull'intera fascia anteriore, sul paraurti posteriore e altri dettagli di stile. L'alluminio trova spazio anche tra i componenti delle sospensioni, con ammortizzatori a controllo elettronico.

Interpretazione sui generis del mitico Deltone, auto che ha fatto la storia di Lancia tanto per le vittorie nei rally quando per il successo commerciale, merito di una linea senza tempo disegnata da Giorgetto Giugiaro. Futurista è anche per l'illuminazione a led e il sistema di avviamento keyless.

Presentata al Grand Basel 2018, l'opera di Automobili Amos dichiara una massa di 1.250 kg, frutto di interni curati, con rivestimenti personalizzati, sedili anteriori Recaro e due strapuntini posteriori ritagliati su misura.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE