Michele Riondino apre Venezia: "Salvini non mi rappresenta"

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 31, 2018

A innescare la polemica pare sia stato Riondino con un commento critico sulla politica espresso dall'attore tarantino alla vigilia della serata inaugurale del Festival: "Sono contento di non incontrare il ministro Salvini né altri rappresentanti del cosiddetto governo del cambiamento".

E l'attore ieri ha rilasciato una dichiarazione Gazzettino molto netta: "Cosa avrei detto al ministro dell'Interno se l'avessi incrociato al Palazzo del cinema?" E lo dico da elettore dei 5 Stelle. In un'intervista rilasciata al Corriere della sera, appena sbarcato al Lidio, Michele Riondino ha attaccato il vice premier, che ha prontamente risposto tramite social.

"Il "padrino" della Mostra del Cinema di Venezia, tal Michele Riondino, qui in compagnia della tranquilla Asia Argento, non si sente rappresentato da me e si dichiara "contento di non incontrare Salvini" - ha scritto il leader della Lega nel suo post su Facebook -". Chi ha votato 5 Stelle non si sarebbe mai messo con la Lega.

Non si è fatta attendere la prevedibile replica del titolare che su Twitter ha postato una foto di Riondino assieme ad Asia Argento (recentemente coinvolta nello scandalo Bennett) dicendosi disposto ad incontrarlo volentieri "nella speranza di riportarlo sulla retta via". Scelte che prima di ogni elezione interessano a tutti, subito dopo invece diventano motivo di scherno, derisione e, per i leghisti vecchi e nuovi, un chiaro invito a ogni tipo di violenza e minaccia personale.

Tante le personalità del mondo del cinema e della cultura presenti: dall'ad di Rai Cinema, Paolo Del Brocco, all'ad di Medusa, Giampaolo Letta, dal presidente dell'Anica, Francesco Rutelli, accompagnato dalla moglie Barbara Palombelli, a Marina Cicogna, alla presidente di Warner Bros Pictures Italia, Barbara Salabè, da Fabio Testi a Giulio Base, da Daniela Santanchè a Joe Squillo, che ha sfilato con un occhio bendato insieme a Gessica Notaro e ad una atleta paralimpica senza gambe. "Pago le tasse e in quelle tasse ci sono i 49 milioni rubati dalla lega di Salvini".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE