L'Uefa gli preferisce Modric, Ronaldo diserta la cerimonia

Rufina Vignone
Agosto 31, 2018

"E' semplicemente ridicolo. E in questione non c'è il vincitore (Modric ndr), che è il migliore nel proprio ruolo, ma non in generale sicuramente". Ma, improvviso, ecco il colpo di scena: una volta appresa la notizia della sconfitta, Cristiano, comunque premiato come miglior attaccante dell'ultima stagione, ha cambiato repentinamente idea e ha deciso di non presentarsi. Le prime parole dell'ad Beppe Marotta, dopo i sorteggi dei gironi di Champions, aggirano il merito della decisione di Cristiano Ronaldo di disertare all'improvviso la cerimonia dell'Uefa, deluso e irritato per la mancata assegnazione del premio Uefa "Player of the Year". Il calcio si gioca tra quattro linee e lì vince Cristiano Ronaldo. "Purtoppo questa sera il portoghese non può essere presente a Montecarlo". Da parte nostra rimane l'amarezza per la decisione di non assegnargli il trofeo.

L'amministratore delegato bianconero si schiera però con il portoghese. "Non tolgo niente alla sua decisione dei giornalisti e degli allenatori, dico che se avessi dovuto votare avrei votato per Ronaldo".

"E' una scelta personale in cui non entriamo, che vogliamo e dobbiamo rispettare".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE