Serie B, si parte regolarmente.No allo sciopero dei calciatori

Rufina Vignone
Agosto 21, 2018

"Nella giornata odierna si è tenuta presso l'hotel Radisson di Roma l'assemblea dei rappresentanti delle squadre di Serie B (presenti la maggioransa delle squadre) al fine di analizzare i Comunicati Ufficiali F.I.G.C. nn". 47, 48 e 49 del 13/08/2018 che, come noto, previo annullamento delle procedure di ripescaggio in corso, hanno modificato gli articoli 49 e 50 delle NOIF della FIGC e cambiato il format del campionato di Serie B della corrente stagione sportiva, riducendo il numero delle squadre partecipanti allo stesso da 22 a 19. I giocatori sono ovviamente comunque liberi di fare le loro valutazioni e decidere. Poi il diritto allo sciopero è un diritto sancito e ognuno lo può sviluppare come crede essendo i giocatori dei lavoratori. Il riferimento è ad una comunicazione che alcuni club avrebbero fatto firmare ai propri capitani, per evitare lo sciopero.

"Capisco le esigenze delle Lega di B, perché le squadre sono molto preoccupate. In questo momento non saprei rispondere".

"Forse neanche le società si rendono conto di quello che hanno generato: domani potrebbero trovarsi in altre categorie e subire la stessa decisione", lascia intendere Tommasi, che parla di "precedente pericoloso" e di eventuali "azioni legali", auspicando al contempo un passo indietro di Mauro Balata con il quale, assicura, "ci sentiremo nelle prossime ore". "Di certo uno sciopero non farebbe il bene del calcio". Siamo arrivati al 13 agosto con 19 squadre regolarmente iscritte e dovevamo far seguito ai diritti di queste squadre. Avevamo indicato da tempo la data del 24-25 agosto. Il braccio di ferro rimane, più forte che mai. "Rispetto le posizioni dell'Aic, ho sentito più volte Tommasi e Calcagno, ho chiesto loro di perseguire quelle istanze di rinnovamento che stiamo cercando di portare avanti, e non sono quelle di natura economico-finanziaria". Al termine della riunione è arrivato anche Francesco Ghirelli, segretario generale della Lega Pro per parlare con Tommasi di quelle elezioni della Figc che non si sa quando si terranno.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE