Anno nuovo, vecchia Juventus: Bernardeschi beffa il Chievo nel finale

Ausiliatrice Cristiano
Agosto 20, 2018

Le prime notizie sulle condizioni del portiere parlano di un sospetto trauma cranico e di una possibile frattura al naso, ma la prima tac avrebbe dato esito negativo. Solo che i tre punti sofferti sono anche un campanello d'allarme per gli uomini di Allegri, ancora in rodaggio e alla ricerca del giusto equilibrio. "No, a fine partita era contento per la vittoria". Nella prima parte molto bene, poi nel gol ci siamo addormentati. L'intesa con Ronaldo, che nel secondo tempo si è allargato sulla sinistra, ha già dato ottimi frutti. Gli screzi con Hetemaj? Anche se la dirigenza dei clivensi sperava nell'apertura, è stato scelto di accontentare di fatto i tifosi dell'Hellas Verona che ieri hanno ottenuto una piccola vittoria nel giorno in cui Chievo-Juventus è stata vista da tutto il mondo.

3' Pronti e via c'è il gol della Juventus. CR7 non ha segnato, ma ha sfiorato il gol più volte (cinque, e in tre occasioni è stato bravissimo Sorrentino a respingere le insidiose conclusioni del portoghese; Sorrentino sostituito da Seculin al 47' della ripresa dopo un intervento scomposto, ma non cattivo, del campione lusitano).

Non poteva mancare il commento di Lorenzo D'Anna, allenatore del Chievo che per poco non ha giocato un brutto scherzo ai campioni d'Italia: "C'è il rammarico del risultato, rimane la grande prestazione sotto gli occhi di tutti". All'inizio eravamo un po' impauriti dal blasone degli avversari, poi abbiamo preso coraggio col passare dei minuti e ci siamo proposti sempre di più in avanti.

Il gol dei padroni di casa ha avuto un clamoroso contraccolpo psicologico su Ronaldo e compagni: dopo la rete di Stepinski la qualità del gioco bianconero è calata improvvisamente, perdendo colpi sia dal punto di vista della sicurezza sia da quello dell'efficacia. I bianconeri dominano e vanno vicini al raddoppio con Cristiano Ronaldo e Douglas Costa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE