Alonso: "La Formula 1 è diventata troppo prevedibile"

Rufina Vignone
Agosto 20, 2018

Quella che stiamo vivendo finora è senz'altro una pausa estiva ricca di breaking news che;non sembrano voler terminare: secondo Autosport, Alonso starebbe pensando ad effettuare alcuni test con la nuova Indycar 2018 nei prossimi mesi, il che ci fa ragionevolmente;pensare ad un possibile approdo di Alonso in Indycar il prossimo anno.

"Smetto perché non succede praticamente più niente in pista", ha raccontato il due volte campione del mondo (2005 e 2006).

Da Silverstone, dove si trova per competere nel Mondiale Wec con la Toyota, Fernando Alonso è tornato sulla decisione di ritirarsi dalla Formula 1 al termine di questa stagione.

" In questo momento, ciò che si vede in pista durante i GP non è quello che sognavo quando ho iniziato a correre in F1".

"Nelle stagioni 2003, nel 2004, nel 2008, nel 2009 ed anche nel 2011 non ho vinto molte gare - ha proseguito Alonso - ma erano campionati in cui era comunque difficile prevedere cosa potrebbe accadere a Spa e Monza. Penso invece che altre discipline possano offrire piu' divertimento, piu' gioia, piu' felicita', e' quello che cerco". "Quando facciamo i test invernali a Barcellona, dopo il primo giorno sappiamo già cosa succederà fino ad Abu Dhabi, a novembre". "Io non mi lamento, ho ottenuto anche più di quello che sognavo dopo 18 anni in F1, ma per i giovani sarà dura". "E' diventato difficile, se sei ambizioso, essere soddisfatti in F1". Sono ancora giovane (37 anni, ndr), non ho 45 anni. È chiaro che la Formula 1 non entusiasma più Alonso, ma a cambiare è stata la visione di Fernando, semplicemente perché vivere nella seconda parte dello schieramento non è appassionante come nelle prime file. Si possono indovinare le prime 15 posizioni di un Gran Premio quasi senza commettere errori.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE